Select Page

Olimpiadi invernali, le due Coree sfileranno insieme alla cerimonia d’apertura

Olimpiadi invernali, le due Coree sfileranno insieme alla cerimonia d’apertura

I due Paesi daranno vita a un’unica squadra di hockey femminile. Pyongyang invierà una delegazione di 550 membri, tra cui 230 cheerleader. Sabato l’incontro al Cio per ufficializzare l’accordo

PYEONGCHANG (COREA DELSUD) – Lo sport riesce a unire e potrebbe essere uno strumento utile a sciogliere le tensioni internazionali. Le due Coree sfileranno insieme sotto la bandiera della Corea unita alla cerimonia di apertura delle Olimpiadi invernali di Pyeongchang, fissata per il 9 febbraio.

Si tratta di uno degli accordi raggiunti, in base a una nota congiunta, nell’incontro che si è svolto oggi a Panmunjom, villaggio vicino al confine segnato dal trentottesimo parallelo. La delegazione nordcoreana sarà composta da 550 membri, tra cui 230 cheerleader, 30 atleti di taekwondo e 150 atleti paralimpici. Lunedì era stato trovato l’accordo sull’invio di un’orchestra composta da 140 musicisti che si esibirà a Seul e in un’altra località interessata dalle gare, Gangneung, a 240 chilometri dalla capitale.

La squadra nordcoreana entrerà nei territori di Seul via terra, passando dall’area industriale di Kaesong, chiusa dal febbraio 2016. L’arrivo via mare sarebbe infatti una violazione delle sanzioni multilaterali a cui è soggetto il regime di Kim Jong-un.

Non soltanto: i due Paesi daranno vita a una squadra unica di hockey su ghiaccio femminile. Una decisione che va contro il volere di Sarah Murray, l’allenatrice della squadra della Corea del Sud, che ieri si è detta contraria alla fusione: “Non voglio mettere a rischio la chimica della squadra e rinunciare ad alcune colonne della squadra”. A suo dire, infatti, il livello tecnico della squadra si abbasserebbe: “Le nostre giocatrici hanno guadagnato la loro occasione e credo meritino di andare alle Olimpiadi. Il talento delle ragazze del Nord non è sufficiente per fare la differenza”.

Dopo l’accordo tra i due Paesi, dovrà arrivare il via libero del Comitato olimpico internazionale. L’incontro tra l’organizzazione dei Giochi e una delelgazione delle due Coree è previsto per sabato prossimo, 20 gennaio, a Losanna. La riunione sarà presieduta dal presidente del Cio, Thomas Bach. Sarà l’occasione per decidere le modalità di partecipazione alle Olimpiadi invernali degli atleti e dei funzionari nordcoreani, dal momento che i termini per l’iscrizione sono gi scaduti. Saranno quindi affrontate le questioni legate al protocollo relative a inno, bandiera, cerimoniale e divise.

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

StyleGolf

Golf Club

Partners

Ciao hai bisogno di aiuto? Come posso aiutarti?
Send via WhatsApp

Pin It on Pinterest