Seleziona Pagina

FedEx Cup: a Rory McIlroy titolo e premio record di 15 milioni di dollari

FedEx Cup: a Rory McIlroy titolo e premio record di 15 milioni di dollari

Rory McIlroy ha vinto per la seconda volta in carriera la FedEx Cup, emulando Tiger Woods, l’unico a riuscirvi in precedenza (2007-2009), e conquistando il primo premio di 15.000.000 di dollari (su 60 milioni di montepremi complessivo), il più alto in assoluto per una sola gara di golf, battendo il suo stesso primato stabilito in occasione del primo successo FedEx nel 2016 con 11.530.000 dollari, quando fece l’accoppiata con il titolo dello stesso Tour Championship. I trenta partecipanti hanno avuto tutti dei colpi di bonus in base alla posizione in classifica FedEx maturata dopo il precedente evento (BMW Championship), eccetto gli ultimi cinque, e pertanto per la graduatoria si fa riferimento al par complessivo maturato sommando bonus e risultato del campo.

Sul percorso dell’East Lake GC (par 70) di Atlanta, in Georgia, nell’ultima gara stagionale del PGA Tour 2018-2019, McIlroy ha concluso con “meno 18” (267 – 66 67 68 66, -13 e -5 di bonus), precedendo Xander Schauffele con “-14” (270, -10 e -4) che ha ricevuto cinque milioni di dollari. Al terzo posto con “-13” Justin Thomas, leader della FedEx alla partenza con “-10” e poi autore di un 277 (-3) e Brooks Koepka (274, -6 e -7), numero uno mondiale e in vetta dopo 54 buche, che hanno avuto 3,5 milioni a testa. Il terzo giro è stato effettuato in due frazioni. Era stato sospeso per maltempo e dopo che un fulmine ha colpito un albero, i cui detriti hanno causato il ferimento di sei spettatori, tutti prontamente soccorsi e portati in ospedale e poi dimessi nella stessa serata dell’incidente.

Al quinto posto con “-9” Paul Casey (273, -7 e -2), al sesto con “-8” Adam Scott (275, -5 e -3), al settimo con “-7” Tony Finau (276, -4 e -3) e all’ottavo con “-6” Chez Reavie (275, -5 e -1), autore nel secondo turno di una “hole in one” (buca 9, par 3 di 230 yards). Mai in partita Jon Rahm, 12° con “-4” (280, par e -4) e molto deludenti Justin Rose, che difendeva il titolo FedEx, 26° con “+3” (285, +5 e -2), e Dustin Johnson, 29° e ultimo, insieme a Lucas Glover, con “+10” (293, +13 e -3).

Rory McIlroy (nella foto con il trofeo), 30enne di Holywood, insieme alle due FedEx Cup vanta nel palmarès quattro major e due WGC. Al netto di questi, ha portato a undici titoli nel PGA Tour (tre stagionali Players Championship compreso) e ne ha sette nell’European Tour (dove non va a segno dal 2016). “Sono davvero orgoglioso – ha detto – e ora voglio solo godermi questo momento. Trionfare in questo modo, contro avversari così forti, è certamente qualcosa di fantastico e indescrivibile”. Per lui anche il Vardon Trophy, che viene assegnato all’autore della miglior media punti dell’anno e che aveva già ottenuto nel 2012 e nel 2014.

McIlroy secondo nel World ranking – Con il successo il nordirlandese è salito dal terzo al secondo posto nel World ranking (p. 9,62) con Koepka saldamente al comando (p. 12,65). Dal secondo al terzo Dustin Johnson, seguito da Rose, Thomas, Rahm, Cantlay e Woods. Si è portato in nona posizione Xander Schauffele che ha superato Bryson De Chambeau e Francesco Molinari, da 10° a 11° con p. 6,13.

Koepka numero 1 nella money list USA – Koepka ha dominato nella money list del PGA Tour. Ha guadagnato nell’anno $ 9.684.006 precedendo McIlroy ($ 7.785.286) e Kuchar ($ 6.294.690) con Molinari 22° ($ 3.467.143). Fonte FederGolf.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

StyleGolf

METEO

Golf Club

Partners

Ciao, serve aiuto?
Invia su WhatsApp

Pin It on Pinterest